La Strategia aziendale nasce come ramo dell’economia politica nelle aule di Harvard durante il XX secolo.

Tra i maggiori esponenti di questa nuova branca troviamo Alfred Chandler, uno storico che a lungo si è occupato del tema economico (in particolare delle imprese), e Kenneth Andrews, accademico americano la cui importanza deriva proprio da tali studi sulla strategia aziendale.

Ma da dove deriva e soprattutto perché ha riscosso notevole importanza questa nuova materia?

La parola strategia ha un’etimologia greca, deriva da “stratos” (esercito) e “agein” (condurre). Una parola dunque che nasce con finalità belliche.

Proprio per questo gli accademici di Harvard si concentrarono in un primo momento nello studio di testi classici quali:

De bello gallico” di Caio Giulio Cesare;

L’arte della guerra” di Sun Tzu.

La finalità dell’analisi della strategia di un’impresa verte sul comprendere il PERCHE’ e il COME essa ha successo nel settore (a differenza delle altre).

Secondo la visione di Chandler, la strategia non è altro che la determinazione dello scopo di lungo periodo e degli obbiettivi di un’impresa, congiuntamente all’adozione di piani d’azione e all’allocazione delle risorse necessarie per realizzare tali obbiettivi.

A tal fine, i giusti quesiti da porsi saranno:

  • In quali business ho interesse a stare?
  • Come fare per avere successo in un determinato business?

Le risposte a tali domande vertono su 4 elementi chiave da rispettare per fare impresa:

1) focalizzare con precisione obbiettivi semplici e coerenti e di lungo termine

2) Avere una profonda conoscenza dell’ambiente in cui si opera (settore e mercato)

3) Valutare con oggettività le risorse e competenze di cui si è dotati

4) Implementare efficacemente le 3 informazioni precedenti.

Micheal Porter, noto economista, in seguito creerà due schemi chiave:

  • Una “catena del valore” per avere una visione chiara delle singole attività in cui un’azienda si può suddividere.
  • Un modello delle 5 forze operanti nel settore, per comprendere profondamente le minacce a cui la stessa impresa è soggetta.

Emanuele Ascolese

0 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

©2024 Economiain10secondi

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma c'è possibile inviare una e-mail e ti tornare a voi, al più presto.

Sending

Accedi con le tue credenziali

or    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Create Account