Il Belgio ha approvato la settimana lavorativa di 4 giorni e il diritto alla disconnessione.

Dal 1° Febbraio in Belgio è entrata in vigore una nuova disposizione legislativa a tutela di tutti i dipendenti pubblici i quali possono non rispondere più a mail, messaggi o telefonate al di fuori dal proprio orario di lavoro.

Questa tutela consiste nel “diritto alla disconnessione” e nello specifico i funzionari non potranno essere contattati al di fuori degli orari di lavoro, se non per cause eccezionali.

Un vero e proprio cambio di marcia rispetto a ciò che stava succedendo con quella che viene definita “la globalizzazione domestica” dovuta dal Covid-19, con la quale molti dipendenti si sono ritrovati a lavorare da casa, senza limiti di tempo.

La norma per adesso coinvolge solo i 65mila dipendenti pubblici, ma vi è l’intenzione di estenderla anche al settore privato.

La norma mira a tutelare due elementi fondamentali:

  • la salute dei lavoratori
  • gli equilibri psicologici dei dipendenti

Il governo belga ha raggiunto anche uno storico accordo che prevede la possibilità per i lavoratori dipendenti di concentrare le ore settimanali di lavoro su 4 giorni.

I lavoratori potranno inoltre optare per uno schema settimanale variabile, decidendo di lavorare meno una settimana e più in un’altra.

L’accordo prevede che sia il dipendente a dover fare richiesta e il datore di lavoro potrà rifiutarsi, ma solo fornendo delle adeguate motivazioni.

Sei favorevole alla settimana lavorativa di 4 giorni?

Rossana Gulino

0 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

©2022 Economiain10secondi

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma c'è possibile inviare una e-mail e ti tornare a voi, al più presto.

Sending

Accedi con le tue credenziali

or    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Create Account