La Cina è l’unico vincitore di questo conflitto. Sin dall’inizio della guerra, ha sempre tenuto una posizione neutrale. Pur spingendo prevalentemente per le posizioni russe.

In Ucraina, Pechino ha molti interessi:

  • China Merchants Group ha terminali nel porto di Odessa;
  • COFCO si fornisce di grano e cereali da Kiev;
  • nel 2020 CRRC ha siglato un accordo per 40 vagoni di metropolitana con Kharkiv.

Il 4 Febbraio Cina e Russia hanno siglato 15 accordi commerciali, soprattutto in campo energetico, per un totale di 118 miliardi in più.

La Cina ha sicuramente bisogno del gas russo, per liberarsi dalla dipendenza da carbone. Ma anche i russi hanno bisogno di vendere il gas a qualcuno, visto la situazione in Europa.

Allo stesso tempo, la Cina è anche il primo partner commerciale dell’Europa. Con 383,5 miliardi di euro di importazioni nel solo 2020.

La Cina ha premuto per la riduzione delle sanzioni verso la Russia, proponendo anche il suo circuito CIPS per i trasferimenti interbancari.

È immaginabile però che quando i suoi interessi con l’UE saranno messi gravemente in pericolo, probabilmente aumenterà là pressioni sull’amico Putin.

Per ora si accontenta di stare lì a guardare NATO e Russia che si indeboliscono a vicenda, sperando che la guerra in ucraina non duri troppo a lungo.

Secondo te la Cina è l’unico vincitore di questa guerra?

Donato Rizzi

0 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

©2022 Economiain10secondi

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma c'è possibile inviare una e-mail e ti tornare a voi, al più presto.

Sending

Accedi con le tue credenziali

or    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Create Account