“Il grande calciatore argentino, Diego Armando Maradona, non è solitamente associato alla politica monetaria.

Ma la sua prestazione contro l’Inghilterra, durante il mondiale a Città del Messico nel giugno 1986, quando ha segnato una doppietta, è un esempio lampante del mio punto.”

Mervyn King, Governatore della Banca d’Inghilterra, maggio 2005.

El Pibe de oro era conosciuto nel mondo come uno dei calciatori più forti di tutti i tempi. Per alcuni È il “dio del calcio”.

Maradona guidò la sua Argentina alla vittoria di un mondiale, quello di Messico 1986, segnando in semifinale quella che potrebbe essere definita la doppietta più famosa della storia del calcio.

Non tutti sanno però che questa emblematica doppietta venne utilizzata dal governatore della Banca Centrale Inglese, Mervyn King, in una delle analogie sulla politica monetaria più celebri di sempre.

Lord King utilizza i due goal di Maradona per raccontare come i banchieri centrali e la politica monetaria si siano modernizzati nel corso del tempo.

Il primo gol di Maradona, la mano de dios, é stato un colpo basso, inaspettato, contro le regole. Maradona fu fortunato a non essere espulso.

Il suo secondo gol fu un esempio della forza delle aspettative nella teoria moderna dei tassi d’interesse. Maradona ha corso 50 metri dalla propria metà campo, saltando 5 giocatori prima di infilare la palla tra i pali avversari.

Ma il punto è che Maradona ha corso più o meno in linea retta. Come puoi saltare 5 giocatori correndo dritto per dritto?

La risposta è che i difensori inglesi hanno reagito a ciò che si aspettavano Maradona avrebbe fatto, ovvero dribblarli virtuosamente, muovendosi da destra a sinistra.

Questo è ciò che accade quando, dopo aver controllato il tasso d’inflazione ed aver risposto agli shock economici all’istante, la banca centrale si crea una reputazione forte.

Le aspettative degli agenti economici vengono condizionate, e questi ultimi si aspetteranno che la banca centrale agisca coerentemente con ciò che questa aveva fatto in passato.

Nel 2002 la Banca Centrale Inglese è riuscita a centrare il proprio obiettivo “correndo in linea retta”, ovvero mantenendo i tassi d’interesse invariati.

Il mercato si aspettava una variazione dei tassi d’interesse, e questo fu sufficiente a modificare il tasso d’inflazione poi realmente realizzatosi.

Davide Muscella

1 Comment
  1. 인계동셔츠룸 2 years ago

    I seriously love your site.. Very nice colors & theme.
    Did you make this web site yourself? Please
    reply back as I’m hoping to create my very own site and
    want to find out where you got this from or exactly what the theme is called.
    Many thanks!

    Feel free to visit my web blog :: 인계동셔츠룸

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

©2024 Economiain10secondi

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma c'è possibile inviare una e-mail e ti tornare a voi, al più presto.

Sending

Accedi con le tue credenziali

or    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Create Account