Il concetto di decumulo della moneta, reso famoso da Steiner, era già conosciuto in passato, ma è solo alla fine dell’Ottocento che l’imprenditore tedesco Silvio Gesell teorizzò il denaro a scadenza.

Gesell intuì che nel processo di scambio di moneta contro merce, la prima, si comporta in modo “sleale” nei confronti della seconda.

La moneta può essere accumulata senza costi significativi e non deperisce. La seconda perde col passare del tempo il proprio valore e si deteriora.

Nella logica di Gesell, l’errore strutturale su cui poggia l’intero sistema valutario nonché la radice di tutti i problemi del mondo è: l’innaturalezza di una moneta che mai si consuma.

Per far si che il denaro subisca il medesimo processo di deperimento delle merci è necessario, quindi, porre una data di scadenza.

In modo da spingere le persone a reinserirlo nel ciclo economico.

Per allungare la vita del denaro l’unico modo sarebbe quello di pagare un sovrapprezzo.

Senza il nuovo timbro i soldi sarebbero carta straccia non avrebbero alcun valore.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Meglio una tassa oggi o una tassa domani?

Ponendo una data di scadenza e tassando i soldi se ne diminuisce l’importanza. Questo spingerà i consumatori a liberarsene, rimettendo così in moto l’economia di Stati in difficoltà.

L’idea di Gesell arrivò anche in America.

L’economista americano Irving Fisher:

Introdusse in alcune parti degli USA, che non riuscivano ad uscire dalla crisi del 1929, l’emissioni di ‘stamp scrip note’.

Il tentativo di introdurre questa utopica teoria, non ebbe un gran successo e l’economista Keynes definì Gesell un “mattoide”. In seguito ammise però che Gesell aveva avuto delle intuizioni geniali.

Al punto da affermare che:

“Ritengo che il futuro avrà più da imparare dallo spirito di Gesell che da quello di Marx”.

Autrice “Silvio Gessel denaro a scadenza”: Giulia Baccini

0 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

©2022 Economiain10secondi

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma c'è possibile inviare una e-mail e ti tornare a voi, al più presto.

Sending

Accedi con le tue credenziali

or    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Create Account