George Soros “lo speculatore” è un finanziare americano di origini ungheresi che nel 1992 portò il nostro paese sull’orlo del baratro finanziario.

Durante quello che poi passerà alla storia come il “Mercoledì Nero” vendette lire e sterline a pronti contro termine e acquistò dollari.

La Banca d’Italia si vide costretta a vendere 48 miliardi di dollari di riserve per cercare di difendere il cambio.

Questo portò a una svalutazione della lira del 30% e alla sua estromissione dallo SME.

Il governo Amato a causa della difficile situazione fu obbligato a una maxi manovra finanziaria di 93 miliardi.

Le conseguenze di quel 16 settembre 1992 le paghiamo ancora oggi. Negli anni successivi il tasso di interesse continuò a crescere e andò ad appesantire il nostro debito pubblico.

Secondo Soros:

L’attacco speculativo contro la lira fu una legittima operazione finanziaria e chiunque si sarebbe potuto arricchire

“bastava solo leggere le dichiarazioni della Bundesbank che aveva dichiarato che non avrebbe più sostenuto la valuta italiana”

Conoscevi la storia di George Soros lo “speculatore”?

Carmelo La Manna

0 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

©2022 Economiain10secondi

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma c'è possibile inviare una e-mail e ti tornare a voi, al più presto.

Sending

Accedi con le tue credenziali

or    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Create Account