La teoria, concepita dal celebre John Maynard Keynes, viene utilizzata per spiegare le fluttuazioni di prezzo nel mercato azionario.

Non tutti sanno, infatti, che Keynes fu un precursore dell’economia comportamentale.

Secondo Keynes, vi era un’analogia tra il comportamento degli agenti economici nella scelta dei titoli da acquistare e quello dei concorrenti di un famoso gioco dei quotidiani dell’epoca.

Il concorrente doveva selezionare i sei volti più “carini” tra 100 diverse fotografie.

Il vincitore era colui che si avvicinava di più alla scelta più frequente di tutti i concorrenti.

Questo meccanismo spingeva il partecipante a non selezionare le facce che egli reputava realmente più carine secondo i propri gusti.

Ma quelle che credeva sarebbero piaciute di più agli altri concorrenti.

Tutti i concorrenti affrontavano la selezione alla stessa maniera.

Alcuni hanno accostato la “beauty contest theory” alla corsa odierna all’acquisto di bitcoin, argomentando che il prezzo dei bitcoin sia veicolato dalla speculazione degli acquirenti, che pensano di poter trovare altri disposti a pagare un prezzo maggiore.

Una delle ragioni che spiega l’euforia di mercato per i BTC è la “fear of missing out“:

La paura degli investitori di rimanere tagliati fuori da eventuali profitti futuri dovuti ad ulteriori rialzi del prezzo.

Dall’altro lato però, va notato che il mercato dei BTC ad oggi è più liquido e sorvegliato.

Paypal ha deciso di accettare pagamenti in Bitcoin e JP Morgan prevede che nel lungo periodo il prezzo dei BTC toccherà i 146k USD.

Davide Muscella

1 Comment
  1. […] Davide Muscella […]

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

©2022 Economiain10secondi

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma c'è possibile inviare una e-mail e ti tornare a voi, al più presto.

Sending

Accedi con le tue credenziali

or    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Create Account